Donne@Work: l’Ict al femminile

Donne@WorkUno sportello dedicato alle professionalità Ict femminili: ecco il progetto Donne@Work, creato e promosso dal Comune e la Camera di Commercio di Milano in collaborazione con l’associazione PrimaDonna, il gruppo Donne Manager,  il Gruppo di lavoro per l’imprenditoria femminile Assintel.

Una vera e propria banca dati online che ha l’obiettivo di favorire l’incontro fra la domanda di professionalità nel settore Ict espressa dalle aziende e l’offerta di lavoro da parte dei profili professionali delle donne nel settore dell’Information & Communication Technology.

Un’iniziativa a sostegno dell’occupazione femminile soprattutto nell’ambito delle nuove tecnologie dunque: i profili archiviati riguardano

  • donne con competenze ICT, sia che esse operino in aziende ICT o in altri settori, che hanno terminato gli studi ICT e che sono alla ricerca un impiego;
  • donne che lavorano parzialmente o che non lavorano e hanno competenze ICT;
  • donne professional e consulenti ICT;

Candidate e aziende possono inserire il proprio profilo professionale o business a partire dall’area riservata presente sulla home page del sito web ufficiale Donne@Work.

Be-win: cercasi neo-imprenditrici!

Il Bic Lazio, in veste di partner del progetto Business Entrepreneur Woman in Network ha pubblicato un avviso di selezione per l’individuazione di 4 imprenditrici che avranno la possibilità di prendere parte al progetto di una rete italiana delle imprenditrici, per la condivisione delle esperienze e delle competenze, attraverso la collaborazione di donne che dispongono di una significativa e pluriennale esperienza in campo manageriale ed imprenditoriale ( nel ruolo di mentor) e le neo imprenditrici (mentee).Alla  selezione possono prendere parte le imprenditrici del Lazio, titolari o amministratrici di aziende da un minimo di 12 ad un massimo di 36 mesi che abbiano almeno un lavoratore alle proprie dipendenze.
Le candidate ammesse al programma avranno la possibilità di seguire un percorso formativo articolato in diverse attività dedicate a tematiche che spaziano dal team building al coaching e non solo.
Il termine ultimo per la presentazione delle domande è alle ore 12:00 del  7 febbraio 2012.

Fonte: Bic Lazio

Un Fiocco in Azienda: passi avanti verso la conciliazione lavoro-famiglia

Festeggia il suo primo anno di vita il progetto nato dall’iniziativa  del Gruppo Donne Manager di Manageritalia Milano e dell’associazione di supporto alla genitorialità “La casa Rosa”, con il patrocinio del comune di Milano ed il supporto di regione e provincia.

Il progetto si rivolge alle aziende ma tende contemporaneamente la mano alle neo mamme. L’obiettivo principale dell’iniziativa è quello di facilitare il rientro al lavoro a conclusione del periodo di maternità. Il programma prevede una serie di strumenti mirati da un lato ad offrire alle donne un adeguato supporto per affrontare la gestazione ed il periodo post-partum, far fronte ai ritmi lavorativi e alle problematiche legate allo stress da lavoro correlato e dall’altro a mettere a disposizione delle lavoratrici risorse per l’informazione e la formazione, indispensabili per mantenere i contatti con la realtà aziendale e rendere più semplice la loro reintegrazione nella sfera lavorativa a conclusione del periodo di congedo per maternità.

Impresa al femminile: 5mila euro all’idea più innovativa

camera commercio romaLa Camera di Commercio di Roma, in collaborazione con il Comitato per la promozione dell’imprenditorialità femminile, lancia il bando “Idea Innovativa, la nuova imprenditorialità al femminile”. 

Il bando è riservato a imprese con sede a Roma o provincia e operanti nei settori del commercio, l’industria, l’artigianato, l’agricoltura e i servizi. I requisiti per la partecipazione al bando sono:

  • essere ditte individuali con titolare donna;
  • essere società di persone e società cooperative in cui il numero di donne socie rappresenti almeno il 60% dei componenti la compagine sociale; 
  • essere società di capitali in cui le donne detengano almeno i due terzi delle quote di capitale e costituiscano almeno i due terzi del totale dei componenti dell’organo amministrativo.

Le imprese partecipanti devono essere regolarmente iscritte alla Camera di Commercio di Roma; la domanda di partecipazione deve pervenire entro il 12 gennaio 2012.

Gew 2011: quando la start up è donna

Gew 50 (Global Entrepreneurship Week) è un’iniziativa proposta da Start Up Open, un coStart Openncorso che ha l’obiettivo di selezionare ogni anno le imprese più innovative del mondo.

L’evento ha luogo ogni anno negli Usa con una competizione che coinvolge start up nate in oltre 50 paesi del mondo e che vengono valutate sulla base  dell’idea imprenditoriale su cui si fondano, le proiezioni di vendita, la portata innovativa.

Una delle due start up vincitrici del concorso di quest’anno, la cui finale si è tenuta a Washington il 14 novembre, è una donna, l’inglese Kavita Shukla, CEO di FenuGreen, impresa che produce un’innovativa tipologia di imballaggio per alimenti facilmente deperibili.

Ecco la lista completa delle start up che hanno concorso a Gew 2011.

Fonte: The Next Woman

Iniziative UE: la rete europea delle ambasciatrici per l’imprenditoria femminile

Imprenditoria femminileL’Unione Europea lancia un progetto tutto dedicato all’imprenditoria femminile: Encouraging women entrepreneurs è un’iniziativa volta a promuovere e sostenere l’imprenditoria al femminile nelle piccole e medie imprese.

Nasce così la “rete europea delle mentori”: 170 personalità di successo del mondo dell’imprenditoria europea al femminile avranno il compito di indirizzare e guidare le giovani donne imprenditrici di 17 paesi dell’Unione Europea. Anche l’Italia fa parte del progetto assieme ad Albania, Belgio, Cipro, ex Repubblica jugoslava di Macedonia, Grecia, Ungheria, Irlanda, Montenegro, Paesi Bassi, Romania, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Turchia e Regno Unito.

Tutte le informazioni sull’iniziativa all’interno della pagina dedicata sul sito ufficiale della Commissione Europea.