Appuntamenti per Ottobre: il Rome Startup Weekend

Un evento rivolto a quanti hanno un’idea di business e vogliono svilupparla: il Rome Startup Weekend si terrà dal 29 al 31 ottobre 2012. Durante la manifestazione, che rappresenta un format di successo all’estero, i partecipanti potranno iniziare a dare una forma concreta alla propria idea di business, definendone la strategia, con una serie di attività volte alla realizzazione del progetto.

Al termine del Rome Startup Weekend, le startup verranno presentate e il progetto migliore verrà premiato con un piccolo finanziamento per iniziarne la realizzazione concreta.

L’evento prevede la partecipazione di imprenditori, innovatori, avvocati, studenti, sviluppatori, esperti di marketing, investitori, venture capital.
Informazioni dettagliate e iscrizioni sul sito ufficiale dell’evento.

Regione Toscana: bando per giovani imprenditori

Si chiama “Giovani turismo & commercio” ed è il bando lanciato dalla Regione Toscana e realizzato in collaborazione con Giovanisì. Il progetto, che mette a disposizione circa 735mila euro, si rivolge a futuri imprenditori, dai 18 a 40 anni, che vogliono aprire un’attività nel settore del commercio e del turismo.
Le domande per partecipare al bando potranno essere presentate dalle 12 del primo settembre e verranno chiuse alle ore 12 del 30 settembre. La partecipazione va effettuata on line usando questo link:
https://sviluppo.toscana.it/bandogiovaniturismocommercio

Creare impresa: a cosa serve il Business Plan

Il business plan è un documento fondamentale per un’impresa, soprattutto in fase di avvio. Non è altro che un buon riassunto dell’idea di business, con la descrizione degli obiettivi, delle previsioni relative ai risultati e delle strategie da usare per il raggiungimento del profitto.
A cosa serve? Non bisogna sottovalutarlo perché da esso dipende spesso l’acquisizione di investitori o di potenziali clienti.

Affinché sia utile è necessario che il business plan, oltre a contenere in modo chiaro e appetibile tutte le informazioni sull’idea di business, deve anche trasmettere il giusto valore dell’idea di business in termini di creatività, innovazione e stima di successo.

Non dimentichiamoci che il business plan va presentato e per questo bisogna allenarsi adeguatamente perché non è facile trasmettere a parole, gesti ed espressioni il giusto valore della propria attività.
Il rischio è quello di non conferire la giusta importanza al proprio business e alle proprie idee.

È per questo motivo che i neoimprenditori dovrebbero dedicare ampio spazio a una formazione specifica di questo tipo, soprattutto se mancano di esperienza. Alcuni enti di formazione erogano dei corsi finalizzati al trasferimento di tecniche e metodologie per la redazione di un business plan efficace, accompagnando il tutto con delle indicazioni utili a sviluppare delle tecniche di comunicazione di successo.

A ciò si aaggiunge la necessità di apprendere sul campo le tecniche di promozione del proprio business attraverso la rete, per le quali esistono vari tipi di corsi, che si concentrano su aspetti variegati di settore, destinati ad aziende e professionisti.

Ricordiamo che, se questo è importante per le start up o comunque per attività in sviluppo, non bisogna sottovalutarne la necessità anche per chi vuole potenziare il proprio business e fino a questo momento non ha diretto le giuste energie verso quegli aspetti fondamentali che abbiamo sottolineato.

Esempio Business Plan