Contributi per il coworking: la Camera di Commercio di Ferrara stanzia duemila euro

Per favorire l’occupazione giovanile, la Camera di Commercio di Ferrara sta confezionando un bando, in uscita a febbraio, che prevede dei contributi a favore del coworking, per l’ammontare di duemila euro.

Sembra che il coworking sia stato individuato, infatti, come strumento utile per risolvere i problemi di disoccupazione, tutto volto a ridimensionare i costi di un’attività professionale.

Requisito fondamentale per partecipare al bando è l’età: l’intenzione della Camera di Commercio di Ferrara, infatti, è quella di privilegiare l’occupazione giovanile.

“Vogliamo privilegiare i giovani che decidano di fondare una nuova impresa e non abbiano la possibilità di permettersi un locale tutto loro non è escluso che in futuro la Giunta camerale possa rivedere questa valutazione».