Corsi di inglese estero per adulti: mete ambite

Sembra che tra gli adulti si sia diffusa la tendenza sempre maggiore di investire sulla propria formazione linguistica: il modo migliore è quello di trascorrere un periodo più o meno lungo all’estero frequentando un corso di inglese specifico per adulti.

Tempo fa abbiamo visto che per i più grandi il sistema di apprendimento è nettamente diverso: i bambini apprendono molto più velocemente l’inglese, mentre gli adulti hanno bisogno di studio e impegno maggiore e uno dei modi migliori è un corsi di lingue all’estero.

Tra le mete più ambite dagli adulti c’è per esempio New York: va ricordato che questo affascinante paese rende obbligatorio il possesso di un visto per trascorrere un periodo di durata variabile, ma esiste quello specifico per motivi di studio.

Tra le tipologie di corsi ci sono sicuramente quelli di business english: i corsi di inglese per professionisti, infatti, consentono di approfondire degli aspetti specifici della lingua, che possono essere utili dal punto di vista professionale.

Le formule sono moltissime: dai corsi di gruppo a quelli individuali, con alto grado di personalizzazione di orari e lezioni.

Inglese: uno studio conferma che si impara meglio alle scuole elementari

Un interessante articolo de La Stampa approfondisce le modalità di apprendimento di una lingua che è diventata fondamentale per la nostra società: l’inglese è diventata quasi una koinè, una lingua comune, indispensabile per intrecciare relazioni di qualsiasi tipo integrandosi perfettamente nella società.

La Stampa fa un breve excursus circa i risultati della scienza in tema di apprendimento linguistico. Si parte dal neurochirurgo canadese Wilder Penfield (1891-1976), che evidenziò una profonda differenza tra l’imparare una lingua straniera contemporaneamente con la lingua madre e impararla in età adulta.

Recenti sviluppi e studi in questo senso, concentrati sulla memoria a breve o a lungo termine, sottolineano che durante la prima infanzia e fino a 7-8 anni imparare l’inglese dà più risultati in quanto si ricollega al “fare” piuttosto che all’astratto, come avviene successivamente.

Per questo avviare i bambini allo studio della lingua inglese sin dai primi anni di vita è un investimento molto importante per il loro futuro.

Le scuole elementari internazionali sono la soluzione migliore in questo senso, ma ci sono molti corsi di inglese per bambini a partire dai 3 anni in su.

Diversa la situazione relativa ai corsi di inglese per adulti, molto più efficaci se concentrati sull’inglese professionale, che presuppongono una conoscenza già fluente della lingua a livello generale.

Fonte: La Stampa (24/05/2012)