Corso Intensivo in Social Media Marketing a Roma

Corso Intensivo Social Media MarketingIl 26 giugno e il 3 luglio a Roma, presso la sede di Romaexplorer.it. Si terrà un corso intensivo in due giorni dedicato al Social Media Marketing e alle tecniche di Comunicazione Aziendale tramite Facebook e Twitter.

Saranno oggetto del corso i seguenti argomenti:

- Teoria e tecniche di social media marketing
- Creazione di una pagina fan di Facebook efficace dal punto di vista
grafico ed editoriale
- Sviluppo di schede applicazioni all’interno di una fan page
- Impostazione di una campagna di advertising a pagamento su Facebook
- Utilizzo di un account Twitter per la comunicazione aziendale
- Client gratuiti per la gestione, l’aggiornamento e il monitoraggio
simultaneo di più account sociali

I due incontri avranno luogo presso il Centro di Formazione Romaexplorer  in Viale Carlo Felice 103 (zona S.Giovanni). La prenotazione è obbligatoria tramite questo link http://www.facebook.com/RomaExplorerFormazione/app_198028816891495

oppure tramite mail scrivendo a team [at] lavoro-formazione.it

 

 

Frontiers of Interaction: avanguardie del web a congresso a Roma

Congresso Roma 2012 Frontiers of InteractionIl 7 e l’8 giugno a Roma, presso il Teatro 10 di Cinecittà avrà luogo il Congresso Frontiers of Interaction, la conferenza ormai punto di riferimento internazionale per le novità dei settori web e social media. Sono previsti relatori provenienti da ogni parte del mondo e di fama internazionale. La partecipazione alla conferenza è a pagamento; per la registrazione occorre consultare il sito ufficiale dell’evento:

http://frontiersofinteraction.com/

Sarà inoltre possibile seguire quanto detto durante la conferenza tramite Twitter, attraverso l’hashtag #FOI12

Scout the master: un nuovo social network per il lavoro

Il progetto nasce con l’obiettivo di rappresentare un vero e proprio incubatore d’impresa per lo sviluppo del capitale umano. Un social network per la condivisione a livello nazionale, di esperienze professionali, progetti ed iniziative.

Scout the master coinvolge  giovani professionisti, “master” (imprenditori, professionisti e consulenti senior esperti nell’ambito delle risorse umane) e aziende. La piattaforma offre la possibilità di acquisire nuove esperienze, proporre nuove iniziative imprenditoriali o essere coinvolti nello sviluppo di progetti proposti dai master o dalle aziende stesse.
Effettuando la registrazione, i giovani professionisti potranno creare e gestire il proprio profilo, aumentando la propria visibilità all’interno del network ed avere maggiori possibilità di coinvolgimento nei progetti attivati. Le stesse aziende, come anticipato, non sono relegate ad un ruolo “passivo”, limitato alla consultazione dei profili ma possono proporre direttamente nuovi progetti.
Diverso invece il ruolo dei master che  entro un anno dalla data di iscrizione, devono attivare una progettualità (operativa o di ricerca che sia), selezionare e coinvolgere le risorse disponibili.

Per maggiori informazioni
o per effettuare la registrazione: Scoutthemaster.it

Ottimizziamo il nostro profilo LinkedIn in ottica Seo

LinkedIn Seo

Siamo sicuri di riuscire a sfruttare al meglio il nostro profilo su LinkedIn? Abbiamo davvero impostato il nostro profilo personale in modo da rendere visibili ad aziende e recruiter le nostre competenze e il nostro bagaglio di esperienza? Anche se i profili di LinkedIn si posizionano bene e spesso molto velocemente all’interno dei risultati di ricerca di Google e per ricerche effettuate tramite nome proprio, ciò non è altrettanto vero per ciò che concerne le qualifiche professionali o le parole chiave legate alle competenze. Questo è il motivo per il quale può essere di fondamentale importanza ottimizzare il proprio profilo LinkedIn in ottica Seo, per acquisire la giusta visibilità non solo all’interno dei risultati di Google, ma anche fra le ricerche del motore di ricerca interno dello stesso LinkedIn, che è quello più frequentemente utilizzato da aziende e recruiter per la selezione di potenziali candidati a un impiego.

Ecco alcuni utili suggerimenti per ottimizzare il proprio spazio su LinkedIn in ottica Seo.

JobberOne, il social network made in Italy per trovare lavoro

Jobberone social network lavoroSi chiama JobberOne ed è il primo esperimento tutto made in italy di social network professionale. Creato da Olliver e Patrick Mayr, imprenditori veneti, è specificamente pensato per ottimizzare l’incontro fra offerta e domanda di lavoro nell’ambito delle piccole e medie imprese.

Previa registrazione (classica, o tramite account Facebook personale), JobberOne offre svariate funzioni gratuite, come annunci geolocalizzati, ricerche avanzate, messaggistica privata, case history e indici di popolarità. JobberOne è anche su Facebook.

WorkFu: l’ultima nata fra le applicazioni basate su Twitter per trovare lavoro

work fu trovare lavoro twitterSono le opportunità a cercarti“.

E’ lo slogan di Work Fu, applicazione web nata con l’obiettivo di agevolare e ottimizzare l’incontro fra domanda e offerta di impiego attraverso Twitter. Come funziona? Attraverso un algoritmo che calcola i “gradi di separazione” fra il profilo di cerca un impiego e quello di chi sta offrendo una determinata opportunità lavorativa.

Insomma un meccanismo di ricerca lavoro completamente basato sulle connessioni sociali, un prezioso “opportunity engine” sia per chi cerca un impiego che per chi lo offre.

Work Fu, è attualmente in fase beta. Il lancio uffiale dell’applicazione è previsto per l’inizio di febbraio 2012.

Le undici tendenze social che cambieranno (o hanno già cambiato) il nostro modo di lavorare

Segnaliamo un’interessante selezione dei trend sociali che hanno caratterizzato il mondo del lavoro nel 2011 (e che porteremo con noi nel 2012) e, curata dal blog di Corriere della Sera La Nuvola del Lavoro.

Social network lavoro

Non solo social network tematici dedicati al lavoro (LinkedIn, Viadeo), ma anche network di crowdsourcing, cioè dedicati all’organizzazione del lavoro a distanza e sempre più utilizzati dai freelance per offrire alle aziende servizi specifici; iniziative di social commerce, cioè di vendita diretta tramite Facebook e Twitter; servizi di geolocalizzazione, come quelli implementati di Coin o Trenitalia (tramite Foursquare) per offrire promozioni e sconti a seconda della propria posizione geografica.

Questa è solo una piccola parte delle tendenze sociali che si concretizzeranno nel 2012: nel frattempo, godetevi Qurami, progetto tutto italiano per la gestione tramite telefono cellulare del proprio turno di attesa presso banche, uffici postali, ambulatori, ospedali…

Trovare un lavoro con Twitter…e non solo.

twitter_lavoro

Twitter_lavoro

La ricerca di un impiego è ormai una fra le attività più in voga su Twitter. Basti pensare che in Francia circa 2 tweet su 1000 riguardano proprio l’offerta (98%) o la domanda di lavoro (2%).

Gli strumenti? Sono svariate le applicazioni che operano letteralmente come degli aggregatori di tweet dedicati alle offerte di lavoro: uno fra tutti TwitJobSearch – di cui è anche disponibile la relativa applicazione per iPhone -  JobsTracktor per ricerche iperlocalizzate, oppure ancora TweetMyJobs.

Non tutti sanno però, che oltre a Twitter esistono altri social network dedicati specificamente al mondo del lavoro e della carriera: oltre al famosissimo LinkedIn infatti, pochi conosceranno Viadeo e Xing, social network professionali che a poco a poco stanno conquistando anche il pubblico italiano. Oltre a coloro i quali sono alla ricerca di un impiego inoltre, anche i recruiter fanno un uso sempre più attivo dei social network per il processo di selezione dei candidati: secondo i dati dell’indagine “Job screening with social networks” infatti, il 91% dei recruiters utilizza attivamente i media sociali per avere una prima idea dei candidati che concorrono ad una posizione di lavoro, e in particolare, il 76% usa Facebook, il 53% Twitter, il 48% Linkedin.